Il “tempo della gravidanza” ha, secondo me, un valore immenso.

diecilunesfumato

Questi dieci mesi lunari devono esserci utili per imparare già ad entrare nel nostro ruolo di madri. Abbiamo cioè la possibilità di calarci nel nostro sentire e di comprendere ciò che desidereremmo offrire a noi e a nostro figlio. Inizia una comunicazione profonda tra noi e lui, che può esserci di grande aiuto per vivere serenamente la gravidanza, per farci sentire più forti durante il travaglio ed il parto e per non trovarci completamente spaesate nell'affrontare l'esperienza della maternità. Esistono tanti modi di essere madre, tanti quanti sono le madri al mondo, ma ognuno deve avere la possibilità di scegliere il suo, senza lasciarsi condizionare da preconcetti o dall'educazione ricevuta o ancora dallo sconvolgimento che normalmente avviene dopo la nascita di un figlio.

Ecco allora che tutto ciò che ruota attorno alla gravidanza non ci viene tanto in aiuto: siamo bombardate da pubblicità di creme e cremine varie, passeggini, carrozzine, pannolini usa e getta o lavabili, marsupi o fasce porta-bebè e via dicendo. Confusione totale!

Non voglio criticare nessuna scelta rispetto ad un'altra, ma solamente consigliare di farsi questa domanda prima di assecondare ogni decisione: IN CHE MODO VOGLIO ESSERE MADRE PER MIO FIGLIO? Quali sono per me le cose cui intendo dare più valore?

Possiamo prenderci questo tempo per informarci su cosa sia il “portare in fascia” un bimbo, per capire se questo modo di accudimento “alternativo” rispetto alla norma faccia per noi e per la nostra situazione di vita, comprendere quali pro e contro ( se ne ha...) comporti ed eventualmente preparare già i famigliari ad accettare e rispettare la nostra scelta. Possiamo documentarci circa l'uso dei pannolini lavabili: modelli, costi, lavaggio, vantaggi e difficoltà. Possiamo ancora leggere testi validi riguardanti l'allattamento al seno, il co-sleeping, il massaggio al neonato, l'importanza dell'abbraccio, etc. Insomma, possiamo diventare consapevoli delle nostre scelte, sicure di ciò che abbiamo deciso prima che altri lo facciano al posto nostro. Ecco allora che non saremo più sopraffatte dal “volantinaggio pubblicitario” o dai mille consigli che arriveranno da parte di tutti, ma saremo le uniche protagoniste, assieme ai nostri figli, delle nostre scelte.

Qualsiasi sia la strada che decideremo di percorrere rappresenterà ciò che noi, e solo noi , abbiamo deciso e nessuna critica o pregiudizio potrà allora scalfire il nostro volere. Dieci lune, un periodo lungo donatoci per diventare madri...