fantasiaFino a qualche giorno fa collegavo immediatamente il nome “bambino” al termine “fantasia” : due cose, per me, inscindibili.

Mi sono però resa conto che ciò non è poi così semplice e scontato, purtroppo...

L'altro giorno infatti stavo giocando con la mia bimba a costruire un castello di sabbia: riempivamo il secchiello e progettavamo il da farsi entusiaste della nostra futura costruzione. Si è avvicinata a noi in quel momento una bimba dal viso dolce e dagli occhi svegli, che con tanta energia ci ha aiutate a riempire il secchiello.

Eccoci arrivate al momento cruciale: abbiamo rovesciato il secchiello e davanti ai nostri occhi era comparso un bellissimo castello, degno di una vera e propria principessa. Per renderlo allora ancora più “ regale ” ho raccolto una foglia di magnolia che era caduta a terra ed ho proposto a mia figlia e alla sua amichetta di utilizzarla come bandiera- stemma del castello.

La bimba mi ha guardata, un po' cupa in viso, e con molta serietà mi ha detto: “Non è possibile! Quella è solo una foglia!”. Io ero stordita. Improvvisamente, per un'istante, la magia del gioco era stata interrotta.

Ma, cosa secondo me più grave, la fantasia di quella bimba dov'era andata a finire? Come mai la realtà non lasciava spazio alla fantasia di fluire liberamente nel suo vissuto?

I bambini hanno bisogno della fantasia! Ne hanno bisogno per sopravvivere, per crescere, per imparare a comprendere il mondo un po' alla volta, per ritrovare un luogo sicuro ed amichevole nel momento in cui la paura li spaventa e per sviluppare al meglio ogni loro talento e capacità. La fantasia deve far parte della loro vita: essa rappresenta la componente fondamentale di tante delle loro tappe di sviluppo!

Noi genitori, noi adulti, non possiamo privarli di tanta ricchezza.Non ne abbiamo il diritto. Già la vita molto spesso ci costringe, per svariati motivi, a crescere in fretta... Credo che dobbiamo preoccuparci di tutelare ad ogni costo un dono così prezioso e così necessario per un sano sviluppo del bambino.

Cerchiamo di non aver fretta nel volere che i nostri bambini crescano, perché il “signor tempo” gioca già da solo a nostro sfavore, in tal senso.

Tuteliamo la fantasia dei nostri bambini e cerchiamo anzi di coltivarla e di custodirla: anche la nostra vita ne sarà arricchita!

Scopriremo inoltre un mondo diverso, fatto di nuovi colori, sapori ed emozioni intense!

Il mio motto è “Viva l'infanzia e tutta la sua esplosiva dose di molteplici potenzialità di gioia, di amore e di pace”.