calendula calendula fiore colorato di arancioneIn questo periodo dell'anno vengo sempre catturata da una gran voglia di portare nuova vita, nuove scoperte e nuovi colori in giardino. Ed assieme a me anche le mie ragazze ne vengono travolte.

Ecco allora che una tra le prime piante che non possono mancare nel nostro giardino e nel nostro piccolissimo orto è proprio la calendula.

Si tratta di una piccola pianta annuale o perenne, a seconda della specie. Essa può raggiungere un'altezza di circa trenta centimetri.

La sua caratteristica principale sono i bellissimi fiori giallo-arancio che crescono per tutta la durata dell'estate, fino a settembre, ottobre. I fiori della calendula assomigliano a delle piccole gerbere,ma con più petali.

La calendula viene utilizzata come pianta officinale date le sue innumerevoli proprietà terapeutiche: tra queste spiccano sicuramente quelle anti-inffiammatorie, decongestionanti, cicatrizzanti ed antibatteriche.

E' possibile utilizzare i fiori della calendula sia freschi, sia essiccati, per innumerevoli preparazioni, oleoliti, creme, unguenti e tinture madri. L'importante è che la raccolta venga effettuata nel pieno della fioritura: i fiori completamente aperti sembreranno dei piccoli soli ed in essi sarà raccolta tutta l'energia del sole vero e proprio! I fiori infatti si aprono sempre di più, in base all'inclinazione solare. E' bello inoltre sapere che se un mattino i fiori di calendula non si apriranno, forse sarà possibile che quel giorno piova: tanto è sensibile alla potenza del sole!

Raccogliere i capolini assieme ai vostri bambini sarà bellissimo! Basterà poi appoggiare i fiori a testa in giù su un foglio di giornale e porli in un luogo ben areato per farli essiccare.

Una volta fatto questo, sarete pronte per prepararvi in casa un ottimo oleolito alla calendula, con cui potrete idratare la pelle dei vostri bambini, ungervi le mani prima di praticare un massaggio, attenuare l'acne giovanile, curare le scottature (anche quelle solari), lenire il prurito dovuto alle punture degli insetti ed infine prendervi cura di voi stesse.

OLEOLITO ALLA CALENDULA

100 gr fiori secchi

500 gr olio di oliva

barattolo ermetico

Porre in un barattolo ermetico i fiori di calendula pressandoli leggermente. Ricoprire il tutto con l'olio. Far riposare il barattolo in un luogo buio e fresco per un mese. Avere l'accortezza di scuotere il barattolo ogni due giorni. Trascorso il mese, filtrare l'olio con l'utilizzo di una garza in cotone. Ecco fatto: l'oleolito è pronto!

Semplice, direi, divertente, coinvolgente, bello ed utile!

Ancora una volta la natura ci stupisce: non solo ci regala dei fiori dal colore fantastico,ma ci permette anche di stare assieme ai nostri figli, di catturare la potenza del sole e di servirci di tanta grazia per prenderci cura di noi stessi!

...Essere un tutt'uno con l'universo che ci circonda...possibile e vero...